• videsitalia@videsitalia.it
  • Tel. +39 0687656901
  • Fax +39 065750904
  • Area Riservata

Cosa Facciamo

ITALIA

"VOLONTARI INSIEME PER UN SUD SOLIDALE"

Il progetto intende contribuire a rafforzare e promuovere i servizi e le attività delle sette delegazioni operanti nelle regioni della Campania, Puglia e Calabria e di allargare la rete attraverso la creazione di un nuovo gruppo VIDES. L'azione, vuole rafforzare, promuovere, incoraggiare e sostenere la cultura del volontariato, in tutti i campi e nelle sue diverse forme, quale espressione dei principi di partecipazione, di solidarietà e di pluralismo, consolidando i legami tra volontari e tra volontari e territorio, attraverso un'azione volta a Formare, Informare e Comunicare per rendere le azioni più coordinate e rispondenti ai bisogni sociali del territorio e per sviluppare una cultura avente un "approccio di rete" come forma mentis, irrobustendo il rapporto tra reti formali e informali.

Paese: Italia

Enti fnanziatori: Fondazione con il Sud

Settore: Promozione del volontariato e rafforzamento dei gruppo VIDES

Partner: VIDESSERE, VIDES OPLONTI, VIDES UNA SCOMMESSA, VIDES UNA PRESENZA, VIDES PAOLO VI, VIDES UN FARO SUL MONDO, VIDES GERMOGLIO

Risultati attesi per il periodo 2017/2018:

  • Rafforzate le capacità progettuali/operative e di rilevazione dei bisogni sociali e risposta di 7 Delegazioni VIDES e potenziata la pratica di un lavoro in rete collaborativo, competente e professionale in sinergia con le altre realtà associative territoriali;
  • diffusi in 3 regioni i valori dell'agire gratuito e rafforzate in almeno 200 giovani, tra cui 50 nuovi volontari, le motivazioni al volontariato e il loro impegno sociale a favore del territorio;
  • potenziate, in almeno 100 volontari VIDES, le capacità di comunicazione verso l'esterno per una maggiore visibilità delle azioni promosse dall'associazione nella logica della trasparenza operativa e della gestione delle risorse finanziarie e non.

Beneficiari diretti

Il progetto sarà rivolto a 40 volontari/quadri dirigenti VIDES e almeno 200 giovani di ambo i sessi, dai 17 ai 25 anni, tra volontari e non, residenti nelle città di Reggio Calabria, Villa San Giovanni, Marano di Napoli, Torre Annunziata, Mercogliano, Taranto, Cerignola. Si tratta per lo più di giovani che provengono da famiglie appartenenti al ceto medio-basso. Molti i figli di disoccupati e/o con genitori con provvedimenti penali in corso, sopratutto nella città di Torre Annunziata.

Beneficiari indiretti

Tutti i giovani interessati ad approfondire la tematica del volontariato e/o aspiranti volontari residenti in Calabria, Campania, Puglia che potranno trovare nell'iniziativa una importante opportunità di informazione, formazione e sperimentazione; le autorità municipali e le associazioni locali dei territori coinvolti che troveranno nel progetto delle importanti opportunità di confronto e dialogo per promuovere una programmazione congiunta basata su una analisi integrata dei problemi sociali e che preveda la realizzazione di azioni tra loro sinergiche e complementari, nelle quali saranno valorizzate le specificità di ogni attore coinvolto (enti pubblici, associazioni di volontariato, centro servizi di volontariato, consulte etc.)

ALBANIA G.E.

"PROMOZIONE DELLO SVILUPPO SOCIO-ECONOMICO SOSTENIBILE NEL SETTORE DELLA GREEN ECONOMY"

L'azione, realizzata nella periferia di Lezhë, interessa il settore della green economy e mira a migliorare l'offerta formativa per promuovere lo sviluppo locale. Nello specifico, attraverso il progetto si intende contribuire a: 

- migliorare l'offerta formativa, innalzando il livello di competenze tecniche in settori innovativi, per aumentare l'occupazione giovanile nella green economy;

- promuovere, nella logica della Creazione di Valore Condiviso, lo sviluppo socio-economico locale e la difesa dell'ambiente a partire dall'utilizzo di energie rinnovabili

Paese: Albania

Enti finanziatori: AICS - Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

Settore: formazione professionale e accesso a sistemi di energia moderni, sostenibili e sicuri

Partner in loco: Eterit Rogacioniste, Shiptare -ERSH

Partner Italiani: COMI - Cooperazione per il mondo in via di sviluppo, POLIMI - Politecnico di Milano -Dipartimento Energia (cattedra UNESCO " Energia per lo sviluppo sostenibile")

Risultati attesi per il periodo 2017/2020:

Formazione Formatori

  • Migliorata e aggiornata l'offerta formativa in 2 scuole professionali della prefettura di Lezhë

Formazione Tecnici Energetici

  • Accresciuto il livello di competenze tecniche e l'occupazione giovanile nei settori della green economy

Imprenditoria sociale e privata

  •  Promossa l'imprenditoria giovanile e sociale nel settore della green economy
  • incrementato il trasferimento di know how e best practices, valorizzando anche il ruolo dei migranti albanesi rinetrati nello sviluppo socio-economico del proprio paese

Esperienza pilota

  • Favorita la penetrazione delle rinnovabili, migliorati i consumi energetici e la qualità del servizio sanitario dell'Ospedale regionale di Lezhë

Sensibilizzazione/informazione

  • Creato ambiente favorevole alla diffusione dell'utilizzo delle energie rinnovabili  e incrementata la consapevolezza e sensibilità verso le problematiche ambientali

Co-sviluppo

  • Promosso coordinamento tra gli attori pubblici e privati e l'acquisizione di strumenti di indagine e pianificazione nel settore delle energie rinnovabili nel rispetto delle opportunità e normative locali

Beneficiari diretti:

  • 40 giovani elettricisti formati come tecnici energetici;
  • 3 tecnici energetici che avviano un'impresa sociale;
  • 20 docenti riqualificati della scuola prof.le "Shen Jizefi Punetor" e "Arben";
  • Ospedale regionale di Lezhë (6289 utenti l'anno);
  • 40 studenti di elettronica e circa 54.000 adulti sensibilizzati su energie rinnovabili e ambiente

Beneficiari indiretti:

  • aziende nella green economy;
  • 90579 adulti della Prefettura;
  • Ministero della Sanità

SUD SUDAN

"WOMEN EMPOWERMENT E SVILUPPO AGRICOLO SOSTENIBILE PER IL RAGGIUNGIMENTO DELLA SICUREZZA ALIMENTARE IN SUD SUDAN"  

In un contesto come quello del Sud Sudan, caratterizzato da conflitti, crisi economica e shock climatici, la presente iniziativa intende rafforzare la sicurezza alimentare e migliorare la qualità della vita della popolazione rurale della contea di Juba, promuovendo il sostegno alle donne tramite l'equo accesso alle risorse.

In particolare il progetto è volto ad aumentare e diversificare la produzione agricola - dipendente dalle piogge e caratterizzata da notevoli mancanze in termini di imput, strutture e conoscenze - introdurre pratiche di allevamento sostenibile ed incrementare, attraverso la formazione, la capacità di produzione e commercializzazione dei prodotti agricoli di 150 donne che vivono nel distretto di Gumbo. Inoltre, il progetto mira a promuovere il concetto di sicurezza alimentare e la conoscenza di norme igienico-sanitarie corrette.

Paese: Sud Sudan

Enti finanziatori: AICS-Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

Settore: sicurezza alimentare e promozione economica della donna

Partner in loco: FMA Salesiane di Don Bosco, Ispettoria AES - Africa Etiopia Sudan e Sud Sudan

Partner Italiani: Co.P.E. - Cooperazione Paesi Emergenti, Università degli Studi di Torino - Cemtro Interdipartimentale di Ricerca e Cooperazione Tecnico Scientifica con l'Africa ( C.I.S.A.O. ), Bankuore Onlus, LEVIEDELMADEINITALY s.r.l

Risultati attesi per il periodo 2017/2020

Agricoltura, acqua e allevamento

  • Le conoscenze e le capacità delle produttrici sono aumentate in particolare per quanto riguarda la produzione agricola - biologica e sostenibile;
  • aumentati e migliorati i sistemi di approvvigionamento idrico nella zona di intervento;
  • introdotte pratiche di allevamento sostenibile, basate sulle tecniche in uso nella zona di intervento

Conservazione, trasformazione, commercializzazione

  • Migliorate le attività di post -raccolta in 150 donne;
  • migliorate le competenze tecniche, gestionali e di rappresentanza della Mazzarello Women Association coinvolta nell'intervento;
  • facilitato l'accesso ai prodotti locali nel mercato locale

Sensibilizzazione

  • Rafforzate le conoscenze delle comunità locali nel campo della sicurezza alimentare e migliorate le condizioni igenico-sanitarie

Beneficiari diretti

  • 100 donne dai 23 ai 56 anni, provenienti da Gumbo e dai villaggi limitrofi di Sirikat e Jebel Lemon;
  • 50 donne che vivono nel Gumbo IDP Camp, provenienti dalle aree maggiormente colpite dalla guerra civile del 2013
  • circa 40 persone di entrambi i sessi, che andranno a costituire i Water Committees
  • circa 30.000 persone, di cui circa 5.000 minori e 300 insegnanti, beneficiarie delle azioni di sensibilizzazione.

Beneficiari indiretti

  • Mazzarello Women Association (MWA), che vedrà accresciute le capacità tecniche, gestionali e di rappresentanza nella zona di intervento;
  • l'intera popolazione di Gumbo e dei villaggi di Sirikat, Jebel Lemon per un totale di circa 8.000 famiglie;
  • circa 1.150 rifugiati che vivono nel Gumbo IDP Camp.

 

 

 

LIBANO 2

"PROMOZIONE DELLA PARTECIPAZIONE DI DONNE E GIOVANI NEI PROCESSI DI SVILUPPO LOCALE"

In un contesto come quello libanese, dove la presenza di diverse comunità etnico -religiose può generare divisione e disgregazione sociale, incidendo sullo sviluppo sociale ed economico dell'area, trova giustificazione la presente iniziativa volta a promuovere la partecipazione attiva dei giovani ed in particolare delle giovani donne alla vita sociale del distretto di Aley, attraverso l'aggregazione culturale e sociale, il dialogo interreligioso ed iniziative di empowerment femminile.

Paese: Libano

Enti finanziatori: Regione Toscana, Caritas Italiana

Settore: educativo

Partner in loco: missione Salesiana delle Figlie di Maria Ausiliatrice di Kahale

Partner Italiani: Comune di Montecatini, Comune di Uzzano, associazione "La Gometa", Istituto comprensivo "Don Lorenzo Milani" di Ponte Buggianese, Circolo Acli " Don Giulio Facibeni".

Risultati attesi per il periodo 2017/2018:

In loco

  • Incrementato del 51% il tasso di aggregazione e socializzazione in almeno 300 minori di Kahale dai 6 ai 16 anni attraverso la partecipazione ad attività educative e di socializzazione e a laboratori sulla cittadinanza attiva e responsabile;
  • incrementato del 15% il dialogo interreligioso per la promozione dei diritti umani, con particolare attenzione alla pace e fraternità, in almeno 100 minori di Kahale dai 13 ai 16 anni, appartenenti a culture e religioni diverse

In Italia

  • incrementate in almeno 140 giovani toscani, della Valdinievole (PT), le conoscenze relative al dialogo interculturale e interreligioso, all'educazione alla pace e ad alcune delle principali problematiche sociali del Medioriente grazie al confronto con giovani libanesi.

Beneficiari:

In loco

  • almeno 300 minori dai 6 ai 16 anni, di cui 200 femmine, residenti nella città di Kahale di cui: il 20% musulmani, il 50% cattolici, il 10 % ortodossi, il 10% drusi, il 10% protestanti, provenienti da situazione di vulnerabilità, alcuni da contesti di emarginazione/discriminazione e isolamento culturale.

In Italia

  • 140 giovani residenti nei comuni della Valdinievole di cui: 60 studenti delle scuole medie inferiori dell'Istituto comprensivo di Ponte Buggianese; 80 ragazzi e ragazze, dai 15 ai 25 anni, che frequentano il Centro giovanile Don Bosco di Montecatini.

ETIOPIA - ADUA 2

"FORMAZIONE E MICROCREDITO PER LE DONNE DI ADUA"

La presente iniziativa intende dare una risposta concreta al forte disagio economico e sociale che spesso induce molti giovani a lasciare illegalmente il proprio paese, attraverso la creazione di opportunità di impiego e di formazione professionale. In particolare vuole contribuire al miglioramento delle condizioni di vita e allo sviluppo umano, sociale ed economico delle giovani donne di Adua che vivono in gravi difficoltà economiche e che non hanno accesso né al credito né ai servizi formativi.

Paese: Etiopia

Enti finanziatori:

  • Regione Veneto
  • Fondazione Missio, Focsiv e Caritas Italiana

Settore: promozione economica della donna

Partner in loco: la missione Salesiana delle Figlie di Maria Ausiliatrice di Addis Abeba

Partner Italiani: Amici di Adwa, Selam la pace per il corno d'Africa, Bankuore Onlus, Comune di Asolo, Croce Verde Montebelluna, Nats per ... ONLUS

Risultati attesi per il periodo 2016/2017:

In loco:

  • Migliorate e aumentate le opportunità di formazione professionale e di produzione a favore di 130 giovani donne vulnerabili nel settore agricolo e tessile
  • Incrementate in 60 donne residenti ad Adua e nelle zone limitrofe le opportunità di avviare attività generatrici di reddito grazie al'erogazione di prestiti di microcredito dell'Istituto di Microfinanza Lideta

In Italia:

  • Informati e sensibilizzati almeno 100 giovani delle province di PD e TV sui temi dell'integrazione culturale e della cittadinanza attiva

Beneficiari:

In loco:

  • 130 giovani donne vulnerabili che vivono nella città di Adua e in zone limitrofe. Si tratta di donne capofamiglia, vedove e/o provenienti da una famiglia disagiata, senza una fonte di reddito, analfabete o con un diploma di scuola primaria.

In Italia:

  • 100 giovani residenti nella provincia di Padova

Vides Italia

VIDES - Volontariato Internazionale Donna Educazione Sviluppo - è una Associazione di Volontariato Giovanile, voluta dalle Figlie di Maria Ausiliatrice o Salesiane di Don Bosco e promossa dal Centro Italiano Opere Femminili Salesiane (CIOFS), per la promozione della donna, per interventi educativi a favore di bambini e giovani svantaggiati e la cooperazione nei Paesi in via di sviluppo

Contatti

Via di San Saba 14
00153 Roma

Tel. +39 0687656901

Fax +39 065750904

videsitalia@videsitalia.it

Orari ufficio: dal lun al ven

dalle 8.00 alle 18.00

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare migliorare i servizi, e le informazioni ai suoi lettori. Continuando a navigare il sito l'utente accetta di utilizzare i cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information