Venerdì, 03 Novembre 2017

LIBERI DI PARTIRE , LIBERI DI RESTARE". LA NUOVA CAMPAGNA CEI

"Liberi di partire, liberi di restare", la campagna CEI per promuovere la consapevolezza circa le storie dei migranti, per sperimentare nuovi percorsi di accoglienza, di tutela e integrazione. Una campagna che vuole promuovere uno sviluppo umano integrale, a livello familiare e comunitario, che intende considerare la ricchezza e le potenzialità dello scambio interculturale. Una campagna che costituisce un 'segno dei tempi', un luogo di testimonianza di libertà, solidarietà, giustizia, democrazia. Di pace. Insieme.

Il VIDES collabora a stretto giro per la realizzazione concreta di progetti in loco, in terra africana là dove la nuova tratta ha fatto riaffiorare l'olezzo del dominio dell'uomo sull'uomo, confermando ancora una volta l'insensatezza dell' "homo homini lupus".

"La libertà senza la quale non c'è vera pace né vera giustizia. E' da qui che bisogna partire. Dall'inizio. Riannodando il filo, non solo di un percorso, ma anche di un ragionamento. Papa Francesco ha elencato quattro verbi per disegnare questo nuovo orizzonte: accogliere, proteggere, promuovere e integrare.

Come accompagnare i migranti in cammino ? Come sottrarli ai mercanti di esseri umani? Come costruire la possibilità di contribuire al benessere dei Paesi dove si arriva o da cui si è partiti e si vorrebbe tornare, in condizioni di sicurezza. Come realizzare in Italia comunità accolgienti, inclusive, integrate, aperte all'incontro? Come aumentare la conoscenza e diminuire il pregiudizio, la paura?

Ogni anno, nel mondo, oltre 250 milioni di persone si mettono in cammino e incontrano sofferenze, morte, umiliazione, cercando un futuro migliore. (...) La loro storia ci ricorda come sia loro negato il diritto di rimanere nella loro terra, violata dalla mancanza di cibo, acqua, lavoro, dalla povertà estrema, dalle guerre.

Poter restare nella terra dove si è nati. Questo il primo diritto da restituire, insieme a quello di partire in sicurezza per cercare un futuro migliore, restando o partendo, o partendo tornando. Da uomini liberi. (...)"

 

CAMPAGNA CEI

Come Sostenerci

 

CHI SIAMO

Il VIDES crede nell’intuizione di Don Bosco e di Madre Mazzarello che sia possibile educare i giovani ad essere protagonisti della propria realizzazione, riconoscendo particolare valore all’educazione, promozione e formazione, onde assicurare loro uno sviluppo adeguato ai tempi e al progresso tecnologico nella società.

CONTATTI

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok