Stampa questa pagina
Martedì, 14 Luglio 2020 09:24

SOSTEGNO A DISTANZA AI TEMPI DEL CORONA VIRUS: LA TESTIMONIANZA DALL'INDIA.

In India continua il lockdown a causa del corona virus, scuole e attività restano chiuse ma i nostri bambini sostenuti a distanza, le loro famiglie e chiunque si trovi in stato di necessità non è solo davanti alle sorelle salesiane di Calcutta, le nostre piccole grandi eroine, ogni giorno, sono al servizio dei tanti che bussano alla loro porta e non solo ... 

Condividiamo la lettera aperta di sr Emilia Vas per i nostri sostenitori, senza i quali tutto questo non sarebbe possibile.

 

Carissimi Benefattori,                                                                      

In questo tempo critico di Covid-19 vogliamo raggiungervi con un ricordo della nostra preghiera perché avete vissuto un tempo di dolore, sofferenza e la morte delle tante persone care. Abbiamo pregato per voi e continuammo la nostra preghiera perché il Signore vi dia la salute per andare  avanti con il vostro buon lavoro  che fate per i bisognosi.

In India, siamo arrivati a 800,000 persone con contagi di Covid- 19, in West Bengala sono quasi 10,000 contagi. Questi giorni aumenta il numero giorno per giorno. Siamo ancora in ‘lockdown’; le scuole, i collegi, il mercato, uffici, fattorie, trasporto, voli inter-stato ed internazionali sono tutti chiusi ancora. I bambini sono a casa, alcune bambini con i genitori sono scappati dai loro villaggi e città nel mese di maggio e non ritorneranno per paura di questo virus. Inoltre, in Bengal nel mese di maggio 18-22 un superciclone “AMPHAN” ha portato tanta distruzione. Persone rimaste senza tetto, senza cibo, senza lavoro.

Per dare soccorso e speranza alla gente afflitti in questa situazione, noi, Suore Salesiane di Kolkata (INC) abbiamo preso iniziativa di estendere l’aiuto non solo alle famiglie dei nostri bambini ma a tante altre persone che bussano al nostro cancello, senza tener conto di caste, religione, colore, cultura e denominazione. Sono tutti il popolo di Dio. Senza dubbio, il governo, il comune, l’NGO, gruppi di religiose, le parrocchie e diocesi, tutti fanno qualcosa di bene per il  prossimo in diverse paese del India. C’è tanta gente in quarantena, nella chiusura per fare testing, e nelle barricade per evitare i contagi del virus.

Nelle nostre scuole, nelle zone di Kolkata, noi distribuiamo ogni settimana 5 chili del riso, 4 chili di patate, 2 chili di legume, olio, biscotti, polvere di maize e sapone. Le suore preparano i pacchi in casa durante la settimana. Anche durante la giornata abbiamo adorazione (preghiera) in turno; preghiamo per tutto il mondo; perché il Signore abbia pietà di noi ed aiutaci a superare questo corona virus presto. Continuiamo questa iniziativa dal mese di marzo fin d’ora. Tutti i nostri centri insieme si prendono cura di quasi 6,000  - 7,000 famiglie  ‘una goccia nell'oceano’- grazie al vostro supporto e collaborazione.

Contiamo sulla vostra preghiera per noi mentre vi assicuriamo della nostra preghiera perché il Signore vi dia la serenità e la speranza di un futuro migliore.

Con il nostro gratitudine e la nostra vicinanza,

Suor Emilia Vas  con tutte le Suore di Ispettoria di Kolkata (INC)

 

sostegno a distanza, sostegno a distanza india, sostegno a distanza India, sostegno a distanza Calcutta, adozioni a distanza, adozioni a distanza india, adozioni a distanza Calcutta, sostenere a distanza India, sostenere a distanza Calcutta, corona virus, coronavirus, covid19

 

 

 

#sostegnoadistanza #sostegnoadistanzaindia #sostegnoadistanzacalcutta #adozioniadistanza #adozioniadistanzaindia #adozioniadistanzacalcutta #sostenereadistanzaindia #iosostengoadistanza #coronavirus #covid19

 

sostegno a distanza, sostegno a distanza india, sostegno a distanza India, sostegno a distanza Calcutta, adozioni a distanza, adozioni a distanza india, adozioni a distanza Calcutta, sostenere a distanza India, sostenere a distanza Calcutta, corona virus, coronavirus, covid19